I Fiadoni abruzzesi


Oltre ad essere forti e gentili, noi abruzzesi siamo dei gran buongustai. Amiamo la nostra tradizione culinaria a tal punto che la insegniamo già ai nostri bimbi. Spesso capita di vedere nonne alle prese con i loro nipotini davanti grandi spianatoie di legno piene di uova e farina per creare qualcosa di magico.

I fiadoni sono nella lista delle cose da imparare subito.

Hanno la forma che ricorda un raviolo e racchiudono un ripieno saporitissimo al formaggio, che può essere anche dolce. Nati come prodotto preparato principalmente per le feste pasquali, ora li si può trovare tutto l'anno presso i fornai della nostra regione.


Chi li assaggia per la prima volta ne rimane stupito, sono profumatissimi e già dal primo morso si assapora tutto l'Abruzzo, grazie all'uso dei nostri ottimi formaggi.

La loro origine risale addirittura al medioevo e per fortuna hanno resistito fino a noi.


Ogni famiglia ha la sua ricetta tramandata di generazione in generazione ed oggi ve ne proporrò due, quelle che preparo solitamente per la mia famiglia.

Fiadoni al formaggio:

Pasta:

400 gr di Farina

2 Uova

½ bicchiere di vino bianco

½ di Olio di Oliva

Sale


Ripieno:

1 Uovo

300 gr di Ricotta

50 gr di formaggio Rigatino

50 gr di Pecorino grattugiato

Pepe

Create una fontana con la farina ed al centro inserite le uova, il vino, l'olio e un pizzico di sale. Impastate bene e create un panetto. Lasciate riposare qualche minuto. Nel frattempo in una ciotola amalgamate perfettamente i formaggi con l'uovo e il pepe. Ora stendete l'impasto in strisce alte 10 cm, potete aiutarvi con il mattarello o con la macchina per stendere la pasta. Posizionate dei mucchietti di ripieno a distanza di 5/6 cm, devono essere abbondanti perchè il fiadone deve risultare bello pieno. Ora ripiegate la striscia di pasta dal lato lungo in modo da coprire bene il ripieno, schiacciate e con un coltello tagliate la pasta a mezzaluna. Ecco pronto il vostro fiadone.

Riscaldate il forno a 180° e posizionate i fiadoni su una placca foderata con carta da forno. Cuocete per 20 minuti.


Seconda versione

Pasta:

600 g di farina

4 uova

1/2 bicchiere di olio

1/2 bicchiere di vino bianco

4 cucchiai di zucchero


Ripieno:

500 g di formaggio rigatino

100 g di formaggio pecorino

4 uova

pepe


Per la preparazione seguite lo stesso procedimento.



Beside being strong and kind, people from Abruzzo are great foodies. We love our culinary tradition to the point that we already teach it to our children. It often happens to see grandmothers struggling with their grandchildren in front of large wooden pastry boards full of eggs and flour to create something magical.

The fiadoni are on the list as one of the recipes to learn right away.

They are shaped like a ravioli and contain a very tasty cheese filling, which can also be sweet.

Born as a product prepared mainly for the Easter holidays, now they can be found all year round in the bakers of our region.


When you taste them for the first time you will be amazed, they are very fragrant and from the first bite you can taste the whole Abruzzo, thanks to the use of our excellent cheeses.

Their origin dates back to the Middle Ages and fortunately they have survived to us.


Each family has its own recipe handed down from generation to generation and today I will offer you two of them, the ones that I usually prepare for my family.


Fiadoni with cheese:

Pasta:

400 gr of flour

2 eggs

½ glass of white wine

½ of Olive Oil

Salt


Stuffing:

1 egg

300 gr of Ricotta

50 gr of Rigatino cheese

50 gr of grated Pecorino

pepper

Create a crater with the flour and in the center the eggs, wine, oil and a pinch of sale. Knead well and create a loaf. Let it rest for a few minutes. Meanwhile in a bowl, mix the cheeses perfectly with the egg and pepper. Now roll out the dough into strips 10 cm high, you can help yourself with a rolling pin or with the machine to roll out the dough. Place piles of filling at a distance of 5/6 cm, they must be abundant because the fiadone must be totally filled. Now fold the strip of dough on the long side so as to cover the filling well, mash and cut the dough into a crescent with a knife. Your fiadone is ready.

Heat the oven to 180 ° and place the fiadoni on a plate lined with baking paper. Cook for 20 minutes.

Second version

Pasta:

600 g of flour

4 eggs

1/2 glass of oil

1/2 glass of white wine

4 tablespoons of sugar


Stuffing:

500 g of rigatino cheese

100 g of pecorino with cheese

4 eggs

pepper


For the preparation follow the same procedure.