• Martina

Cascata del Macarone della Pila: quando l'acqua incanta.

Un intinerario semplice, selvaggio e pieno di bellezza quello per le Cascate del Macarone della Pila. Situate nella Valle dell'Avello, è uno dei posti meno conosciuti e più suggestivi da visitare nella Majella.



Si parte dal bellissimo borgo di Pennapiedimonte, esattamente dal suo belvedere Balzolo e si prosegue lungo l'unico sentiero che troverete dritto davanti a voi.

Da qui vi si aprirà uno scenario immenso e panoramico attraverso questo enorme canyon con la sua fitta vegetazione e le sue montagne alte e rocciose.



Il percorso è lungo più o meno 8 km tra andata e ritorno durante i quali passerete attraverso tre grotte. Fate attenzione se andate in un giorno non molto soleggiato,portate sempre con voi una torcia per la poca visibilità che potreste trovare all'interno di esse.



Una volta passata l'ultima grotta, rimanete sulla parte sinistra del percorso e tenete gli occhi ben aperti, perchè la stradina che dovrete prendere per scendere alle cascate non è segnalata.

Io l'ho ritrovata facilmente grazie all'ometto di pietra fatto dai vari escursionisti passati prima di me e posto al lato del sentiero.


Intrapreso la stretta via alla vostra sinistra che scende attraverso il bosco, continuate con molta attenzione fino ad una corda legata ad un albero.

Qui troverete la parte un pò più difficile ma molto adrenalinica: aggrappatevi alla corda e scendete lentamente giù, facendo molta attenzione al terreno super scivoloso.

Una volta scesi continuate alla vostra destra per una trentina di metri e vi ritroverete di fronte a queste meravigliose cascate.




Lungo tutto il percorso il dolce suono del fiume vi guiderà fino alle cascate. Le sue acque cristalline vi ruberanno gli occhi e il cuore. Sarete immersi nella valle più selvaggia della Majella, dove incontrerete vecchie tracce pastorali, silenzio e pace.

Un luogo per me incantato e meditativo che consiglierei a chiunque voglia ristabilire un contatto con la natura.


Assolutamente da non perdere.




ENGLISH VERSION:


Simple, wild and full of beauty is the itinerary for the Falls of the Macarone della Pila. Located in the Avello Valley, it is one of the least known and most evocative places to visit in the Majella.


The intinerary starts from Pennapiedimonte, exactly from its viewpoint Balzolo and continues along the only path that you will find straight in front of you.

From here you will see an immense and panoramic scenery through this huge canyon with its thick vegetation and its high and rocky mountains.


The route is about 8 km long a/r during which you will pass through three caves.

Be careful if you go on a not very sunny day, I suggest you to always bring a flashlight with you because it will be difficult to see where you put your feet.


Once past the last cave, stay on the left side of the path and keep your eyes wide open, because the road that you have to take to go down to the waterfalls is not marked.

I found it easily thanks to the cair made by the various hikers who passed before me and placed it on the side of the path.


Taking the narrow road to your left that goes down through the forest, continue very carefully until a rope tied to a tree.

Here you will find the part a bit more difficult but very adrenaline-filled: cling to the rope and slowly descend, paying close attention to the super slippery terrain.

Once you arrive continue to your right for about thirty meters and you will find yourself in front of these wonderful waterfalls.


Along the way the gentle sound of the river will guide you to the waterfalls. Its crystal clear waters will steal your eyes and heart. You will be immersed in the wildest valley of Majella, where you will encounter old pastoral traces, silence and peace.

An enchanted and meditative place for me that I would recommend to anyone who wants to re-establish a contact with nature.


Absolutely to not be missed.